(…) Il 4 gennaio la Roma si ripresenterà per la seconda parte della stagione probabilmente senza un sostituto di Karsdorp , ormai alla rottura totale con la società, non potrà ancora contare su Wijnaldum , che sarà in campo solo tra febbraio e marzo e alla fine potrebbe avere in più solo Solbakken , ufficializzato ieri. (…) La preoccupazione di Mourinho nasce da una rosa mutilata da infortuni e da rinforzi mai arrivati. Manca ancora quel difensore centrale che aveva chiesto sin dall’estate e che alla fine non è arrivato. Smalling non può giocarle tutte e Mancini e Ibanez, esclusi dalle ultime convocazioni delle Nazionali, hanno dimostrato negli anni qualità e difetti. (…) Ma non è solo la difesa a creare problemi. Per l’infortunio di Wijnaldum non ha mai potuto far giocare il centrocampo che ha in testa e in attacco i problemi sono sotto gli occhi di tutti. Mourinho sta studiando come intervenire, senza escludere nulla. Neppure una soluzione drastica, adottata a San Siro contro l’ Inter , che è quella di rinunciare al centravanti di ruolo, con Dybala falso nueve, Zaniolo guastore e Pellegrini trequartista.
(corsport)