Al termine del match tra Roma e Venezia è intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti allo Stadio Olimpico Mattia Collauto , direttore sportivo degli arancioneroverdi. Queste le sue parole nel post partita:
COLLAUTO A DAZN
Cosa vi ha insegnato questa stagione e con quali ambizioni ripartirete?
Adesso intanto ci prendiamo qualche giorno per smaltire la delusione. Naturalmente è un giorno triste, l’anno scorso siamo stati promossi meritatamente e in campionato abbiamo dimostrato dei valori. La Serie A è di livello assoluto, ce la siamo giocata, abbiamo avuto un passaggio a vuoto lungo che ci ha condizionato per tutta la stagione. Nella prima parte siamo andati anche oltre le aspettative, purtroppo non è bastato. I ragazzi oggi hanno fatto una partita di grande dignità, anche oggi hanno dimostrato serietà, naturalmente giocavamo contro una gruande squadra, siamo rimasti in 10 e abbiamo lottato ma come abbiamo fatto per tutta la stagione. Analizzeremo le ragioni di tutto questo nei prossimi giorni
Secondo lei anticipando il cambio in panchina la sua squadra si poteva ancora salvare o la piega non si poteva riaddrizzare?
Non lo sapremo mai, difficile sapere quand’è il momento giusto. Nella prima parte di stagione avevamo un po’ stupito tutti per i irisultati e per quanto proposto, poi si è inceppato qualcosa. E la Serie A non ti da tempo, la realtà è questa. siamo andati incontro a sconfitte che ci hanno condizionato e tolto sicurezze, abbiamo pagato questo. Ma la squadra ha valori e si parte da una base importante. Il lavoro è stato buono, i risultati sono mancati. Rimbocchiamoci le maniche e vedremo cosa succederàAl termine del match tra Roma e Venezia è intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti allo Stadio Olimpico Mattia Collauto , direttore sportivo degli arancioneroverdi. Queste le sue parole nel post partita:
COLLAUTO A DAZN
Cosa vi ha insegnato questa stagione e con quali ambizioni ripartirete?
Adesso intanto ci prendiamo qualche giorno per smaltire la delusione. Naturalmente è un giorno triste, l’anno scorso siamo stati promossi meritatamente e in campionato abbiamo dimostrato dei valori. La Serie A è di livello assoluto, ce la siamo giocata, abbiamo avuto un passaggio a vuoto lungo che ci ha condizionato per tutta la stagione. Nella prima parte siamo andati anche oltre le aspettative, purtroppo non è bastato. I ragazzi oggi hanno fatto una partita di grande dignità, anche oggi hanno dimostrato serietà, naturalmente giocavamo contro una gruande squadra, siamo rimasti in 10 e abbiamo lottato ma come abbiamo fatto per tutta la stagione. Analizzeremo le ragioni di tutto questo nei prossimi giorni
Secondo lei anticipando il cambio in panchina la sua squadra si poteva ancora salvare o la piega non si poteva riaddrizzare?
Non lo sapremo mai, difficile sapere quand’è il momento giusto. Nella prima parte di stagione avevamo un po’ stupito tutti per i irisultati e per quanto proposto, poi si è inceppato qualcosa. E la Serie A non ti da tempo, la realtà è questa. siamo andati incontro a sconfitte che ci hanno condizionato e tolto sicurezze, abbiamo pagato questo. Ma la squadra ha valori e si parte da una base importante. Il lavoro è stato buono, i risultati sono mancati. Rimbocchiamoci le maniche e vedremo cosa succederà